Piacentinu Ennese


Formaggio a pasta pressata, prodotto con latte di pecora intero e crudo. Dalla caratteristica colorazione gialla, è un formaggio unico nel suo genere, grazie alla presenza dello zafferano e del pepe nero in grani.

Dall’aroma caratteristico, con leggere note di zafferano, ha un sapore intenso e leggermente piccante. Consigliamo di degustarlo in purezza, oppure accompagnato a piatti a base di carne, oppure in abbinamento a miele e mostarde.

Svuota

Formaggio a pasta pressata, prodotto con latte di pecora intero e crudo. Dalla caratteristica colorazione gialla, è un formaggio unico nel suo genere, grazie alla presenza dello zafferano e del pepe nero in grani.

Dall’aroma caratteristico, con leggere note di zafferano, ha un sapore intenso e leggermente piccante. Consigliamo di degustarlo in purezza, oppure accompagnato a piatti a base di carne, oppure in abbinamento a miele e mostarde.

COD: VLV010028100VAR Categorie: , , Tag: , ,

PIACENTINU ENNESE DOP

 

L’origine della produzione del Piacentinu Ennese DOP è legata sia all’attività casearia del latte ovino, diffusa già in antichità, che alla coltivazione dello zafferano. La leggenda vuole che l’aggiunta di zafferano al latte nella fase di produzione sia dovuta al periodo di dominazione Normanna (XI secolo).

La storia narra che Ruggero il Normanno per guarire sua moglie Adelasia, affetta da una forte depressione e allo stesso tempo amante dei formaggi, fece preparare un formaggio con doti rivitalizzanti. Lo zafferano è infatti da sempre celebre per le sue proprietà energizzanti.

La zona di produzione del Piacentinu Ennese DOP comprende l’intero territorio dei comuni di Enna, Aidone, Assoro, Barrafranca, Calascibetta, Piazza Armerina, Pietraperzia, Valguarnera e Villarosa della provincia di Enna, nella regione Sicilia.

Piacentinu Di Enna Dop

Si utilizza latte ovino di una o due mungiture successive, lavorato entro le 24 ore. Il latte viene portato a temperatura di cottura (38°C) ed è trasferito nella tina (contenitore di legno) all’interno della quale vengono aggiunti lo zafferano e il caglio. Si utilizza caglio in pasta proveniente da agnelli e capretti allevati nella zona di produzione. Anche lo zafferano è di produzione locale ed è caratterizzato da un elevato contenuto di crocina e picrocrocina, che conferisce un bouquet finale intenso e caratteristico.
A coagulazione avvenuta, la cagliata viene rotta con un bastone (rotula) fino a ottenere grani delle dimensioni di un chicco di riso. Dopo l’agglomerazione dei granuli si forma una massa caseosa che viene trasferita sopra una tavola di legno o acciaio ed è successivamente tagliata e distribuita in canestri di giunco. Prima della messa in forma nei canestri, alla cagliata vengono aggiunti anche grani di pepe nero. Si effettua poi una pressatura manuale per favorire lo spurgo del siero. I canestri contenenti la massa caseosa vengono poi inseriti nella tina e ricoperti di scotta calda per 3-4 ore.
Successivamente, la pasta viene estratta e lasciata raffreddare e quindi cosparsa uniformemente di sale a grani grossi (salatura a secco). Si ripete questa operazione per due volte a distanza di 10 giorni l’una dall’altra. Il periodo di stagionatura dura almeno 60 giorni.

Informazioni aggiuntive

Denominazione

Piacentinu Ennese

Tipologia

Formaggi

Regione di Provenienza

Sicilia

Certificazione

DOP

Stagionatura

6 mesi

Quantità

300 gr, 600 gr, 1 kg

Durata Conservazione

1 mese