Parmigiano Reggiano 36 mesi


Parmigiano Reggiano maggengo di qualità superiore, prodotto in estate, con latte vaccino crudo ottenuto da animali allevati al pascolo in altura.

Dal profumo intenso e fragrante, ha un sapore dolce, delicato e caratteristico, piacevole e avvolgente al palato.

Consigliamo di degustarlo in purezza, grattugiato sulla pasta al pomodoro, oppure abbinato a marmellate e mostarde. Da provare assolutamente in abbinamento con l’aceto tradizionale di Modena.

Svuota

Parmigiano Reggiano maggengo di qualità superiore, prodotto in estate, con latte vaccino crudo ottenuto da animali allevati al pascolo in altura.

Dal profumo intenso e fragrante, ha un sapore dolce, delicato e caratteristico, piacevole e avvolgente al palato.

Consigliamo di degustarlo in purezza, grattugiato sulla pasta al pomodoro, oppure abbinato a marmellate e mostarde. Da provare assolutamente in abbinamento con l’aceto tradizionale di Modena.

PARMIGIANO REGGIANO DOP

 

Il Parmigiano Reggiano è tra i formaggi più antichi e più ricchi che si conoscano. Si produce oggi sostanzialmente come otto secoli fa: stessi ingredienti, stessa tecnica di produzione, stessa cura artigianale.

Le origini del Parmigiano Reggiano DOP risalgono al Medioevo, grazie all’opera dei monaci benedettini e cistercensi della pianura padana che, tra l’Appennino e la riva destra del Po, bonificarono le paludi e misero a coltura i pascoli necessari per nutrire le vacche.

Il Parmigiano Reggiano è un formaggio del tutto naturale, noto in tutto il mondo come “Re dei Formaggi” per le particolari caratteristiche produttive, nutrizionali e organolettiche.

Per la produzione si impiega latte della mungitura serale, che rimane a riposo in vasche d’acciaio per tutta la notte.

Stagionatura Parmigiano Reggiano

Dopo essere stato parzialmente scremato, il latte della sera viene travasato insieme a quello del mattino, nella caratteristica caldaia di rame a forma di campana rovesciata, senza l’aggiunta di alcun additivo. Viene poi addizionato il siero innesto naturale e scaldato a 33°C. Una volta raggiunta la temperatura, viene aggiunto il caglio di vitello. La massa ottenuta dopo la cottura, viene sollevata e tagliata in due; ogni massa è avvolta in un telo di lino e inserita in uno stampo di legno o teflon dove assume la forma caratteristica.

Segue la marchiatura con la fascera marchiante, che imprime sulla crosta: la scritta a puntini “PARMIGIANO REGGIANO”, numero di matricola del caseificio, mese e anno di produzione.

Segue la salatura, che avviene immergendo la forma per 16-20 giorni in una soluzione di sale naturale, infine la stagionatura su tavole di legno in locali idonei a temperatura e umidità controllate, che si protrae da un minimo di 12 mesi fino ad oltre due anni. Solo le forme che superano una rigidissima selezione vengono marchiate con il bollo ovale a fuoco.

Informazioni aggiuntive

Denominazione

Parmigiano Reggiano

Tipologia

Formaggi

Regione di Provenienza

Emilia Romagna

Certificazione

DOP

Stagionatura

36 mesi

Quantità

500 gr, 1 kg, 2 kg

Produttore

Casello 374

Durata Conservazione

1 mese